Cerca

modulo attività

modulo tecnica

Login Form

applicazioni di elettronica: ENA

ENA è acronimo di ElettroNica Applicazioni; mi serve per orientarmi tra gli articoli.

Viene esaminato il funzionamento di alcune applicazioni tipiche dell'elettronica.

Generalità

Un alimentatore serve a produrre energia elettrica in corrente continua per fare funzionare apparecchiature elettroniche.

Di solito la fonte di energie è rappresentata dalla rete elettrica monofase in corrente alternata a 230V mentre l'apparato elettronico funziona a tensione continua di valoro molto più basso.

 

Un alimentatore assolve a diverse funzioni:

1) modificare la tensione disponibile in entrata dal lato in corrente alternata,

2) produrre in uscita una tensione continua stabile e priva di disturbi,

3) separare galvanicamente i due circuiti per garantire sicurezza contro il lrischio di elettrocuzione (uniroma2),

4) avere un'efficenza elevata.

 

Controllo di fase con TRIAC

La tensione alternata su un carico può essere regolata con il controllo di fase che permette di diminuire il valore efficace della tensione ritardando l'innesco della sinusoide.

Il TRIAC consente questa operazione perchè permette il passaggio della corrente solo dal momento in cui riceve un impulso al terminale di "gate" e rimane in conduzione fino a quando la corrente si annulla.

Viene illustrato il funzionamento di un circuito che utilizza Arduino/Genuino per generare il ritardo dell'impulso.

dimmer2Il dimmer è un dispositivo elettrico usato per regolare l'intensità luminosa delle lampadine elettriche. I dimmer elettronici usano di fatto il metodo PWM con due modalità diverse a seconda se devono funzionare in circuiti a corrente continua o a corrente alternata (nota 1).

Normalmente le lampadine vengono accese e spente con l'uso di un interruttore per cui o si ha tutta la luminosità che la lampada è in grado di fornire o nulla: non ci sono posizioni intermedie.

Con interruttori rapidi, più rapidi della capacità dell'occhio umano di seguire le variazioni di luce o del filamento della lampadina di raffreddarsi e diminuire la sua luminosità, si possono avere valori intermedi di luminosità.

Gli interruttori rapidi sono tutti di tipo elettronico e fanno uso di SCR, TRIAC, GTO, Transistor, MOSFET.

Premessa

Il suono

Il suono è una conseguenza delle oscillazioni di pressione dell'aria provocate da un oggetto che si muove (la corda di una chitarra, il tubo sonoro di un flauto, membrana elastica di un tamburo, le corde vocali nella gola, il bicchiere che cade sul pavimento, il botto di un petardo ...) o dalle oscillazioni di una massa d'aria in una cavità.

Quando le oscillazioni di pressione raggiungono il padiglione auricolare suonoi componenti dell'orecchio traducono le vibrazioni di pressione raccolte dal timpano in una sensazione che noi chiamiamo "suono". (youtube)

(Vedi articoli del dott. Carlo Govoni, otorinolaringoiatra e del prof Gino Iannace, docente iniversitario)

Se l'oscillazione ha carattere periodico, si tratta probabilmente di musica in quanto si può trattare di oscillazioni prodotte da uno strumento che produce note musicali.

Una nota musicale produce oscillazioni a frequenza costante.

Se l'oscillazione della pressione ha caratterische casuali si tratta di rumore o di parlato.

Il cervello è in grado di distinguere suoni da parlato e da rumori.